Home
 
    Profilo
    Prodotti

    Come
        raggiungerci

    Cintatti



All'avanguardia verso il futuro
Una tecnologia rivoluzionaria nel settore delle microtranciatrici

Da quando si realizzano presse microtranciatrici, lo slittone è guidato dal basso verso l'alto. Nonostante la pratica decennale, nessuno aveva mai pensato prima che proprio il suddetto principio di azionamento del pistone presentava numerosi svantaggi.




Ed anche che la posizione di una pressa è sempre in relazione con una fossa o una fondazione. Il reticolo di tubi, flessibili e cavi risulta davvero d'intralcio proprio all'atto del montaggio o dello smontaggio in caso di trasporto. Le riparazioni da effettuare "in cantina" si eseguono in condizioni relativamente disagevoli. La condizione delle guide dello slittone viene ignorata proprio in caso di caricamento eccentrico o utensili sequenziali.



SCHOEN.
Abbiamo avuto il coraggio di capovolgere la situazione.

Il coraggio di una svolta radicale
Coerentemente, abbiamo dato una svolta all'intera produzione di presse. L'incastellatura è costituita da due montanti laterali, due tiranti ed una parte superiore - tutto qui. Una guida piana a 8 sezioni ed una guida meccanica parallela forzata ad alberi dentati consentono un carico eccentrico massimo. Tiranti retratti a caldo nella zona della guida aumentano ancora notevolmente questa straordinaria stabilità, una torsione dell'involucro viene così esclusa. La piastra dello slittone è mossa da quattro cilindri sul montante superiore. Per la prima volta nelle presse microtranciatrici, la seghettatura tonda e le piastre di espulsione sono messe idraulicamente sotto carico mediante pistone. Una forma costruttiva tondeggiante o angolare correlata ad una guida dello slittone di lunghezza maggiorata consente di montare senza difficoltà utensili sequenziali, senza ribaltarli. Inoltre, grazie alla sua tecnologia, la nostra pressa può essere usata non solo come macchina automatica ma anche come pressa caricatrice di sicurezza. Il vostro desiderio di tranciare e calibrare in parallelo senza ribaltamento è diventato realtà.

Abbiamo fatto il nostro ingresso nella tranciatura moderna
Tecnologia già sperimentata in veste nuova.

- Nessun cilindro principale nella parte inferiore, quindi ottima stabilità.
- 4 cilindri principali nella parte superiore della pressa.
- Non sono necessarie fondazioni con fossa.
- Nessun montaggio in fosse anguste.
- Minima deformazione dell'involucro.
- Azionamento idraulico sulla testa della macchina.
- Nessuna aspirazione successiva del cilindro principale, per cui corse più rapide.
- Nessuna battuta fissa intermedia, ma una battuta fissa a 4 punti con spostamento
centrale motorizzato, adiacente alla zona di lavoro, quindi parallelismo ottimale nel PMS.
- Disinnesto ripetibile grazie al PMS parallelo.
- Guida parallela meccanica attraverso unità di trasmissione.
- Guida piana a 8 sezioni con lunghezza maggiorata.
- Possibilità di carico eccentrico estremo.
- Carrello cambiautensili con zona di lavoro simulata, estrattore per la preparazione degli
utensili fuori dalla pressa.
- Due piastre cambiautensili per seghettatura tonda comprese nella dotazione di base.
- Due piastre cambiautensili per controstampi comprese nella dotazione di base.
- Tubazioni e cavi protetti da canaline.
- Nessun "esperimento", grazie all'impiego di tecniche e materiali apprezzati ormai da anni.

La somma dei vantaggi si traduce in una maggiore durata utile degli utensili.

- All'avanguardia verso il futuro -