Home
 
    Profilo
    Prodotti

    Come
        raggiungerci

    Cintatti

Con lo sviluppo di tale carrello cambiautensili la ditta Schoen entra in una nuova dimensione. Il carrello è sostanzialmente differente dai sistemi noti ed offre quindi enormi vantaggi. Esso viene sistemato in posizione fissa su piastre inserite sul fondo della macchina. In tal modo non ci si può inciampare. Sulle piastre sono avvitati lardoni intercambiabili per mantenere in corsia il carrello. Una trazione idraulica muove il carrello con precisione puntiforme mentre la commutazione sul movimento lento si verifica prima dei rispettivi punti finali interrogando i relè fotoelettrici.



Un cilindro di fissaggio posiziona il carrello con assoluta precisione. Lo spostamento è controllato da un lardone di contatto di sicurezza. Nel carrello cambiautensili trovano spazio due utensili, collocati su lardoni a sfere idraulici e quindi assicurati durante la traslazione.

Gli utensili sono trasportati idraulicamente lungo cremagliere contro una battuta interrogata elettricamente e sono mantenuti in tensione, in modo da poter essere serrati in maniera assolutamente stabile. Il comando elettrico consiste sostanzialmente in un comando SPS ed è integrato nel carrello.

I comandi sono contenuti, a seconda dell'esecuzione, in uno o due quadri di comandi, poiché esiste la possibilità di integrare le funzioni della pressa, necessarie per un cambio di utensile, nei comandi del carrello. Ciò ha senso p.e. nelle microtranciatrici o nelle presse con sistema di serraggio idraulico.

Gli utensili non vengono trasportati dentro o fuori dalla macchina attraverso una trasmissione a catena, come finora si faceva, ma attraverso cremagliere e ruote dentate. E' fondamentale la presenza di un carrello elevatore elettrico con il quale vengono trasportati utensili e tavole di cambio.

Attraverso un appropriato sistema a lardoni dentati l'utensile è trasportato a motore fino al centro della pressa. Anche il trasporto di ritorno avviene attraverso lo stesso sistema. Si ottiene lo stesso effetto anche manualmente, mediante i lardoni a sfere. Un moderno sistema a perni garantisce un posizionamento preciso dell'utensile durante l'abbassamento del carrello elevatore.

I carrelli cambiautensili rendono più razionali le presse, riducono i tempi di allestimento e infine preservano anche macchina e utensili. Infatti il cambio dell'utensile significa inattività per una macchina produttiva. Tempo che costa ma non è redditizio. Gli utensili talvolta pesano tonnellate e sono trasportati con mezzi non idonei mentre gli operai rischiano di ferirsi.

Un eventuale danneggiamento degli utensili crea inevitabilmente dei problemi nella produzione. Con i sistemi cambia utensili presentati in queste pagine affrontiamo concretamente il problema. Dal cambio manuale a quello automatico con integrazione funzionale della pressa, abbiamo una soluzione personalizzata per ogni vostra esigenza. Grazie al carrello cambiautensili da noi presentato vi offriamo la possibilità di ridurre al minimo i tempi per il trasporto e il cambio degli utensili.

Portate un utensile verso la macchina e caricate l'utensile non più necessario sulla parte libera della piattaforma. Grazie al sistema di serraggio o alle piattaforme con rulli o sfere da noi progettati gli utensili possono essere sostituiti sulla macchina quasi senza fatica e senza danni. Il carrello cambiautensili Schoen può essere utilizzato su tutti i tipi di macchina, ciò significa che il suo impiego non è limitato esclusivamente alle macchine Schoen.